Colpo di scena alla Scala: proroga inattesa dei mandati dei vertici e nuove nomine discusse

Date:

Il teatro alla Scala è da sempre un luogo di grande prestigio e oggi ha vissuto un colpo di scena inaspettato durante la riunione del consiglio di amministrazione. Mentre tutti si aspettavano la nomina della nuova guida, il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha proposto di prorogare di un anno i contratti dell’attuale sovrintendente Dominique Meyer e del direttore musicale Riccardo Chailly, che sarebbero scaduti a febbraio 2025. Inoltre, è emersa la proposta di nominare come sovrintendente designato Fortunato Ortombina, proveniente dalla Fenice, su cui Sala e il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano avevano trovato un accordo. Questa mossa ha sorpreso il ministero della Cultura, che non ha gradito l’iniziativa.L’obiettivo era rispettare le prescrizioni ministeriali: consentire a Meyer di rimanere in carica fino al compimento dei 70 anni (nonostante compia gli anni ad agosto 2025 e dovrebbe restare fino al febbraio 2026), come previsto dal decreto legge governativo estivo. Al contempo, nominando Ortombina con l’appoggio di Sangiuliano e con l’arrivo anche di Daniele Gatti come direttore musicale. Tuttavia, il sottosegretario Gianmarco Mazzi ha sottolineato l’importanza del ricambio generazionale e del rinnovamento nelle istituzioni culturali.La decisione ha suscitato dibattiti sia all’interno che all’esterno del teatro: l’orchestra ha manifestato il suo sostegno per una proroga dei mandati, evidenziando la necessità di completare un percorso artistico valido. Anche dal punto di vista giuridico ci sono questioni da valutare riguardo alla proroga dei mandati.Inoltre, emerge una discrepanza tra quanto concordato con il sindaco Sala e la visione del ministero della Cultura Sangiuliano. Si apre così un nuovo capitolo in questa vicenda che sembra assumere i contorni avvincenti di una telenovela, con nuovi sviluppi attesi nella prossima riunione del consiglio convocata per maggio. La situazione resta quindi fluida e soggetta a ulteriori evoluzioni nel mondo culturale milanese.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related