Incentivi per la sostenibilità ambientale nel settore agricolo, finanziamenti disponibili per progetti innovativi e di riduzione dell’impatto ambientale.

Date:

04 aprile 2024 – 14:36

Insieme per semplificare procedure e rendere più efficienti i processi amministrativi.

Il sostegno agli investimenti nelle aziende agricole è un obiettivo prioritario del bando aperto per accedere ai finanziamenti previsti dall’intervento ‘4.1.1._Next Generation Eu’ del Programma di sviluppo rurale 2014/22.Questi aiuti sono destinati principalmente all’impianto di colture poli annuali come viti e fruttiferi, all’acquisto di impianti, arredi e attrezzature esclusivamente per la trasformazione, conservazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, oltre ad altri costi ammissibili disciplinati dal punto 6.1 del bando. Le risorse disponibili ammontano a 1,2 milioni di euro, interamente finanziati dall’Unione europea.Le aziende agricole singole o associate attive nel settore primario e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli sono i destinatari degli aiuti. L’intensità degli aiuti, concessi in conto capitale, corrisponde al 50% delle spese ammesse (60% se si tratta di interventi collettivi o se i beneficiari sono giovani agricoltori).Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato alle ore 23.59 del prossimo lunedì 20 maggio.L’assessore Marco Carrel ha dichiarato: “Abbiamo riaperto il bando per i contributi agli investimenti nelle aziende agricole a valere ancora sul Programma di sviluppo rurale 2014/22, al fine di utilizzare appieno i fondi residui Next Generation Eu della vecchia programmazione”. Aggiunge che il periodo per presentare le domande è breve poiché gli investimenti devono essere realizzati entro il 28 giugno 2025. Inoltre, introduce il concetto dei costi semplificati in questo bando con l’obiettivo di semplificare le pratiche tra aziende e assessorato.Per ulteriori dettagli sul bando e per inviare la domanda, si può consultare il sito istituzionale della Regione nelle sezioni Agricoltura ed Europa oppure contattare l’Ufficio Fabbricati rurali ai numeri 0165/275338 o 0165/275276.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related