L’Europa celebra l’unità con la Polonia, mentre Tusk e Pis guidano un nuovo corso di collaborazione e solidarietà.

Date:

I risultati delle elezioni amministrative in Polonia hanno confermato la leadership della coalizione guidata dal premier Donald Tusk, nonostante i sovranisti del Pis di Jaroslaw Kakzynski abbiano ottenuto il primo posto nel Paese. Questo è emerso dagli exit poll dell’istituto Ipsos, resi noti subito dopo la chiusura dei seggi. A Varsavia e Danzica, i due sindaci uscenti sono stati riconfermati al primo turno. Entrambi i leader, Donald Tusk e Jaroslaw Kakzynski, hanno rivendicato la vittoria, sottolineando la particolarità della situazione politica polacca: i sovranisti hanno ottenuto il maggior numero di voti ma faticano a stringere alleanze. Secondo un sondaggio basato su 970 seggi, che riflette al momento solo la situazione nei consigli regionali, il Pis ha conquistato il 33,7% dei voti, mentre il PO di Tusk si è fermato al 31,9%; a questi si sono aggiunti i risultati de La Terza Via con il 13,5% e della Sinistra con il 6,8%.La vittoria più eclatante è stata quella dei due sindaci uscenti del partito del premier: ad esempio ad Danzica Aleksandra Dulkiewicz è stata rieletta con il 62,3% dei voti; a Varsavia Rafal Trzaskowski ha trionfato con il 59,8%, evitando così un eventuale ballottaggio. La scena politica polacca resta dunque animata e complessa, con una netta divisione tra le varie fazioni che cercano di consolidare o contrastare le proprie posizioni di potere all’interno del Paese.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Il voto sulla Palestina al Cds: tensione e dibattito nell’ONU

Il voto sulla bozza di risoluzione del Consiglio di...

Il ruolo cruciale del sostegno internazionale nella geopolitica contemporanea

Secondo il Cremlino, gli aiuti forniti dagli Stati Uniti...