“Polimorfa Festival”, rassegna di Arti Performative in Valchiusella

Date:

6 appuntamenti dal 29 maggio al 3 luglio in Val di Chy

BILOURA Intercultural Arts Collective, in collaborazione con la Fondazione Piemonte Dal Vivo – Bando Corto Circuito; il Comune di Val di Chy e la collaborazione della ditta Cassetto Srl e Circolo ARCI San Michele di Val di Chy, presenta con grande orgoglio la prima edizione della rassegna di Arti Performative POLIMORFA che ospiterà 7 compagnie piemontesi dai linguaggi scenici variegati: lettura, danza, performance, prosa e altro ancora.

Il fil rouge che caratterizza la rassegna è l’empowerment femminile e il dialogo interculturale. Una scelta precisa per un teatro denso di significati e stimoli, ma soprattutto coerente con lo spirito di BILOURA: interculturale, transdisciplinare, sensibile ai temi di rilevanza sociopolitica.

L’idea di lanciare una prima edizione di rassegna di arti performative si colloca in continuità con la diffusa e strutturata attività artistica di BILOURA in Valchiusella e Canavese. Il collettivo è nato 8 anni fa in valle come promotore della diffusione delle arti performative sul territorio, offrendo un respiro internazionale e una multidisciplinarietà di professioniste/i.

Continuative attività di residenze artistiche internazionali, scambi, performance, spettacoli, performance ad hoc, progetti di medio termine transdisciplinari che includono diverse realtà artistiche e culturali del Canavese: tutto ciò ha permesso a BILOURA di inserirsi solidamente in diverse reti di collaborazioni, locali e transnazionali. La rassegna rappresenta, pertanto, un passo di ulteriore sviluppo di un percorso omogeneo di BILOURA sul territorio e si situa in una generale crescita della capacità dialogica e di intervento tra BILOURA e la Valchiusella.

Il programma prevede 6 appuntamenti per 7 spettacoli che utilizzano linguaggi performativi diversi tra loro. La direzione artistica di BILOURA propone un fil rouge tematico che lega le proposte performative tra loro in un’offerta coerente, ma allo stesso tempo aperta alle esigenze del pubblico della valle. Per queste ragioni, nella rassegna si dà ampio spazio al tema delle diversità culturali e dell’empowerment femminile, temi cari a BILOURA, e contestualmente si è deciso di inserire nella programmazione anche uno spettacolo per bambine/i per incontrare le/gli abitanti più giovani del territorio.

La rassegna coinvolge e propone compagnie, in continuità con uno dei fondamenti dell’identità artistica di BILOURA: la transdisciplinarietà. È stata inoltre posta attenzione alla varietà geografica, dando spazio a compagnie locali, regionali e internazionali, nel rispetto dell’identità g-local che identifica il lavoro di BILOURA presso il pubblico canavesano.

Info: www.biloura.com

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Formazioni ufficiali Verona-Milan: Okafor titolare, Baroni conferma modulo di Pioli.

La luna splendeva nel cielo stellato, illuminando il sentiero...

Navalnaya in fila all’ambasciata russa a Berlino per votare in nome del marito, circondata da fiori e abbracci.

La pittrice dipinge paesaggi innevati, ispirata dall'attesa di una...