Proposta di legge per l’aumento del salario minimo e la tutela dei lavoratori contro lo sfruttamento e le disuguaglianze.

Date:

Il dibattito a Montecitorio si terrà l’8 e il 9 aprile, coinvolgendo temi di rilevanza nazionale e internazionale.

La mozione “Primo Maggio” che sarà discussa alla Camera il 9 aprile pone l’accento sull’importanza di contrastare la precarietà e stabilire un salario minimo legale di 9 euro. Questo documento impegna il governo a avviare un confronto tempestivo con le parti sociali per elaborare una nuova strategia sul lavoro in Italia, puntando sulla creazione di occupazione stabile e di qualità, sulla lotta contro la precarietà e sull’aumento della partecipazione al mondo del lavoro, con particolare attenzione alle donne e ai giovani. La proposta mira a promuovere un sistema lavorativo più equo e inclusivo, capace di offrire opportunità concrete a tutti i cittadini, garantendo condizioni dignitose e sicure per tutti i lavoratori. In un contesto economico in continua evoluzione, è fondamentale adottare politiche attive che favoriscano lo sviluppo dell’occupazione e contrastino le disuguaglianze sociali. Solo attraverso un dialogo costruttivo tra istituzioni, imprese e sindacati sarà possibile realizzare un mercato del lavoro più efficiente e orientato al benessere collettivo. La mozione si propone quindi come strumento per rilanciare il dibattito sulle politiche del lavoro e per promuovere una crescita economica sostenibile che tenga conto delle esigenze dei lavoratori e delle fasce più vulnerabili della società.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“La visione di Giorgia Meloni per un’Europa trasformata: sfide e opportunità per il futuro del continente”

Durante l'ultima riunione del Consiglio europeo di questa legislatura,...

“La Camera respinge dibattito sull’aborto: 18 astenuti tra cui esponenti di Lega e Forza Italia”

L'Assemblea della Camera dei Deputati ha respinto il dibattito...

Approvato alla Camera il PNRR, ora in attesa del Senato per lo sblocco dei finanziamenti europei.

Il decreto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza...