Scalata al Monte Bianco, alpinisti esperti conquistano la vetta in una sfida avvincente e emozionante.

Date:

Itinerario modificato per motivi meteorologici.

A causa delle avverse condizioni meteorologiche, il percorso della seconda tappa del Tour du Rutor di scialpinismo è stato modificato, influenzando la prestigiosa gara valdostana che rappresenta la prima prova del circuito La Grande Course del 2024. L’inizio della competizione è stato segnato da pioggia e nebbia, con forti raffiche di vento ad alta quota, costringendo gli organizzatori a trovare un percorso alternativo nella suggestiva Valgrisenche per le 165 squadre senior provenienti da ben 15 diverse nazioni.La vittoria di tappa è andata all’italiano Robert Antonioli e al francese Mathéo Jacquemoud, che hanno completato il percorso in un tempo record di un’ora, sette minuti e trentotto secondi, guadagnando così cinque preziosi secondi di vantaggio sui leader della classifica generale William Bon Mardion e Xavier Gachet. Al terzo posto si sono piazzati i due atleti del club sciistico Corrado Gex, William Boffelli e Nadir Maguet, con un distacco di due minuti e quarantotto secondi.Nella categoria femminile, le sorelle Lorna e Lena Bonnel hanno trionfato anche nella seconda tappa con un tempo di un’ora, venticinque minuti e quarantacinque secondi, superando Claudia Boffelli e Lisa Moreschini insieme alle rappresentanti polacche Anna Tybor e Iwona Januszyk.Domani si disputerà la terza ed ultima tappa a Planaval, dove i concorrenti affronteranno sfide sempre più impegnative alla ricerca della gloria finale.

23 marzo 2024 – 16:59

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related